Accedi
Il Consorzio Arreda.net punta all’espansione

Il Consorzio Arreda.net punta all’espansione

Il gruppo d’acquisto intende incrementare la massa critica È l’unico gruppo d’acquisto del settore arredo e a partire da quest’anno intende incrementare la propria massa critica per coprire tutte le regioni italiane e rendere ancora più profittevole il business. Si tratta di Arreda.net, consorzio nato in Piemonte e che oggi conta 37 società per oltre 50 punti vendita. Presidente è Adriano Sereno, retailer di Cuneo, mentre vice presidente è Giorgio Ruatasio, rivenditore di Alba. Entrambi hanno spiegato organizzazione e obiettivi del consorzio durante un incontro con la stampa che si è tenuto oggi a Milano. Ruatasio ha descritto l’attuale situazione del mercato dell’arredo, che ha perso oltre il 30% di fatturato tra il 2007 e il 2014 ed è passato da circa 24 mila a 17 mila punti vendita (fonte Agenzia delle Entrate). “Le previsioni dicono che rimarranno 9 mila negozi e solo la metà di essi produrrà valore. Attualmente comunque la distribuzione indipendente di mobili, nel migliore dei casi, chiude a pareggio e, senza utili, non può investire in comunicazione o nel rinnovo delle mostre”. In questo contesto si inserisce Arreda.net, i cui consorziati sviluppano un fatturato superiore ai 120 milioni di euro secondo una formula che salvaguarda la storicità di ogni azienda e che punta “ad acquistare meglio, comunicare, e vendere meglio”. Come? “Tramite accordi con fornitori acquistiamo prodotti a prezzi industriali che ogni retailer vende a marchio proprio con un margine più vantaggioso, un prezzo più concorrenziale ed evitando confronti con altre offerte” ha proseguito Ruatasio. I prodotti provenienti dal gruppo d’acquisto confluiscono in due cataloghi “realizzati da noi e contenenti i prezzi di ogni offerta”: “Casa Moderna” e “Casa Moderna Light”, che ogni azienda distribuisce con la sua insegna sul proprio territorio per un totale, tra tutti i consorziati, “che ha raggiunto 1,2 milioni di copie”. A livello di comunicazione si aggiungono i due siti Internet arreda.net e lacasamoderna.com. Tra il 2009 e il 2014 la crescita della vendita dei prodotti dei due cataloghi è stata pari a quasi il 284% e in particolare quella delle cucine ha segnato un +722% “in un settore che ha quasi dimezzato il fatturato”. Tali risultati sono dati anche dal fatto che “molti consorziati hanno spostato le vendite dai marchi storici che continuano a trattare ai prodotti dei cataloghi di Arreda.net”. “A fronte di un basso investimento annuale le nostre aziende ottengono poi premi di fine anno in base agli obiettivi di fatturato prefissato” ha spiegato poi Sereno. “Garantiamo ampie zone di esclusiva perché il nostro obiettivo è quello di avere un negozio in ogni provincia. In sintesi ci proponiamo come la risposta della distribuzione indipendente italiana” ha concluso Sereno.